ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Orban all'Ue: contro di noi una caccia alle streghe

Lettura in corso:

Orban all'Ue: contro di noi una caccia alle streghe

Orban all'Ue: contro di noi una caccia alle streghe
Dimensioni di testo Aa Aa

Un’agenda fitta quella di Strasburgo, dove fino al 14 settembre è in corso la prima assemblea plenaria del Parlamento Europeo dopo la pausa estiva.

Importante il voto sullo stato della democrazia in Ungheria in programma mercoledì pomeriggio. Il Parlamento potrebbe chiedere di avviare per la prima volta nella sua storia la cosiddetta “opzione nucleare”, cioè la rimozione del diritto di voto per Budapest in sede europea.

Intanto il premier Orban sarà franco e diretto sulle accuse del rapporto Sargentini, al Parlamento europeo questo martedì. Nella contro-relazione di Budapest si evidenziano "punto per punto tutti gli errori, i casi già chiusi e le falsità" del documento. Orban, avrà solo sette minuti per esporre la sua prospettiva e per sottolineare che non c'è mai stata intenzione, e non ci sarà di lasciare il Partito Popolare. Il clima si preannuncia teso tra l’Unione Europea e Budepest i cui rapporti non sono proprio idilliaci da tempo.