Libia: Haftar ridà terminali petrolio

Libia: Haftar ridà terminali petrolio
Di Debora Gandini
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Libia: Haftar ridà terminali petrolio

PUBBLICITÀ

Compromesso trovato, a quanto pare. Il generale Khalifa Haftar ha infatti deciso di restituire il controllo di quattro terminal petroliferi dell'Est della Libia alla Compagnia petrolifera nazionale libica. Un gesto che consente così la ripresa della produzione e dell'export di greggio "nelle prossime ore".

La decisione del maresciallo Khalifa Haftar, uomo forte dell’Est libico, arriva dopo la controversa disposizione di affidarli alle autorità ‘parallele’ dell’Est, con conseguente sospensione delle esportazioni da parte della compagnia basata a Tripoli.

Nelle scorse settimane, l’azione del generale Haftar di controllare i terminal petroliferi aveva fatto preoccupare non poco Francia e Italia provocando l’ira di Tripoli che aveva giudicato illegale l’azione. Ora la NOC ha annunciato la revoca dello stato di forza maggiore nei porti principali tra cui Ras Lanuf, Es Sider, e Hariga. Ora secondo la compagnia petrolifera serve un vero dibattito nazionale sulla distribuzione dei proventi del petrolio. La recente crisi, pur non coinvolgendo le attività Eni nel Fezzan con contratti che arrivano al 2046, rischiava di creare nuova instabilità e dividere gli interlocutori occidentali di Tripoli e Bengasi. Per ora l’allarme sembra rientrato.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Libia, la grande contesa tra Francia e Italia