ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Minacce libiche di jihad contro l'Italia. Quali rischi?

Lettura in corso:

Minacce libiche di jihad contro l'Italia. Quali rischi?

Minacce libiche di jihad contro l'Italia. Quali rischi?
Dimensioni di testo Aa Aa

Esiste un rischio Jihad per l'Italia? Forse sì, almeno a leggere quanto scrive Alessandro Sansoni. Analista di medioriente e profondo conoscitore del pantano libico ha pubblicato un articolo su Libero dal titolo inquietante: "le tribù libiche vicine ad Haftar lanciano lo jihad contro l'Italia". Siamo andati a cercarlo per farci spiegare la situazione e perché un signore della guerra come Khalifa Haftar, che si era speso per eliminare i jihadisti dal paese, squassato dopo la caduta di Muammar Gheddafi.

Khalifa Haftar ha cambiato idea?

"La sua posizione è antagonista a quella riconosciuta dalla comunità internazionale del governo di al Sarraji. La dichiarazione di minaccia all'Italia è stata fatta dai capi delle tribù Jawazi sulla tv di proprietà dello stesso Haftar. I leader hanno fatto riferimento a Omar Mukhtar, famoso capo della resistenza anti italiana in Cirenaica negli anni venti del secolo scorso. I Jawazi accusano l'Italia di voler costruire una nuova base coloniale in Libia".

"In realtà in questo pantano c'entra e gioca un ruolo importante anche la Francia che ha interesse a soppiantare l'influenza italiana in Libia. Il nuovo governo di Antonio Conte ha certamente commesso degli errori d'inesperienza, ma si è frapposto all'attivismo francese cercando di proteggere anche i propri interessi", continua Sansoni. "Senza dimenticare che una Libia più pacificata vedrebbe anche ridurre il numero di arrivi di migranti illegali".

Sansoni ci spiega come "la Francia possa commettere gli stessi errori compiuti in passato dal altri paesi occidentali. Quelli cioè di favorire i jihadisti per egoismo personale fino a quando poi il bubbone non esplode".

Il governo gialloverde italiano ha fatto bene o no a mostrare i muscoli in Europa?

Soldi, religione e interessi geopolitici rischiano di peggiorare la situazione sia in Libia che nel mediterraneo. Sansoni svela i giochi in un'intervista chiarificatrice. Se volete capire che cosa accade davvero in Libia, da dove partono anche migliaia di disperati, ascoltate l'intervista completa.