EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Substance X, la polvere "suicida" che divide l'Olanda

Substance X, la polvere "suicida" che divide l'Olanda
Diritti d'autore 
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il gruppo "Live Will" sotto accusa, dopo la morte di una ragazzina, che aveva comprato la sostanza su internet allo scopo di suicidarsi

PUBBLICITÀ

Questa è "Substance X", una polvere che se ingerita porta alla morte. Si può comprare su internet, costa poco ed è indolore. E' la promessa mantenuta di un gruppo olandese per il diritto alle scelte sul fine vita, in un Paese dove l'eutanasia e il suicidio assistito sono legali. 

L'81enne Carla Jas l'ha acquistata, per poterne usufruire quando sarà il momento: "Comprandola mi sono tolta un peso dalle spalle. Da allora sono molto più serena e questo significa che vivrò più a lungo. Questo è lo scopo".

Il gruppo "Last Will", però, è ora sotto indagine, dopo la morte di una 19enne, che comprò la sostanza su internet. I genitori della ragazza hanno accusato l'associazione, rea di aver reso consapevole la figlia, che voleva suicidarsi, dell'esistenza della sostanza.

"Vogliamo che questa sostanza venga fermata e che tutte queste cose stupide e amatoriali vengano trattate legalmente", spiega il padre della ragazza. "Si tratta di una sostanza mortale. State avvelenando la società".

In Olanda nel 2016 il tasso di eutanasie e suicidi assisititi è aumentato dell'8%, toccando la cifra record di 6091 casi.

Video editor • Cinzia Rizzi

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Paesi Bassi, Geert Wilders: "Politica sui migranti più rigorosa di sempre" da nuovo governo

Paesi Bassi: Greta Thunberg trattenuta dalla polizia durante una protesta

Paesi Bassi: armato prende in ostaggio clienti di un bar a Ede, arrestato