EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Arrestato il boss della ndrangheta Giuseppe Pelle

Arrestato il boss della ndrangheta Giuseppe Pelle
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Per il Pm Lombardo della Dda reggina "è un esponente di spessore della terra di mezzo", mediatore tra affari, politica e criminalità

PUBBLICITÀ

La polizia di Reggio Calabria ha arrestato il boss della ndrangheta Giuseppe Pelle, latitante da due anni. L'uomo si nascondeva in una abitazione isolata nel comune jonico di Condofuri. Al momento dell'irruzione degli agenti con lui c'erano anche altre persone.

Pelle, cinquantotto anni, è considerato un esponente di vertice dei clan più potenti della provincia reggina. Figlio ed erede di Antonio detto Gambazza, boss di San Luca, è anche genero di Ciccio Barbaro "U castanu", capo della cosca di Platì.

Secondo il pm Lombardo della Dda reggina, Giuseppe Pelle appartiene a quel "mondo di mezzo" che media tra affari politica e criminalità e "ha un ruolo di altissimo spessore".

Nel 2010 vennero intercettate le visite a casa sua di alcuni candidati al Consiglio regionale, alla ricerca di sostegno e di voti.

In quelle circostanze Pelle suggeriva ai suoi di impegnarsi a favorire l'elezione di persone a loro vicine: "se raccogliamo tutti i nostri voti ne mandiamo tre dalla jonica e altri tre dalla Piana".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Calabria: ’ndrangheta sui parchi eolici, tredici arresti

Giovanni Toti ai domiciliari: il presidente della Liguria è accusato di corruzione

Inflitte 207 condanne per vari reati nel primo grado del maxi-processo Rinascita Scott