Yemen, tre anni di guerra. Unicef: "Bambini le prime vittime"

Yemen, tre anni di guerra. Unicef: "Bambini le prime vittime"
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un rapporto dell'Agenzia Onu per l'infanzia denuncia il peggioramento delle condizioni di vita per milioni di persone

PUBBLICITÀ

Compie tre anni il conflitto armato nello Yemen, dove l'Arabia Saudita e altri otto paesi, col sostegno degli Stati Uniti, bombardano senza tregua le postazioni dei ribelli sciiti sostenuti dall'Iran.

E un dossier dell'Unicef conferma: si aggravano sempre di più le condizioni di vita della popolazione civile. Almeno 22 milioni di persone - la metà dei quali minorenni - dipendono dagli aiuti umanitari. Più di un milione di donne in gravidanza o in allattamento soffrono di malnutrizione, e per fasce crescenti della popolazione manca l'accesso all'acqua potabile.

Ancora una volta sono i bambini le prime vittime: dal 2015 sono stati uccisi più di 2000 minori, altrettanti sono stati reclutati nei combattimenti, e quasi trecento sono stati rapiti.

Con le scuole distrutte dai bombardamenti, o trasformate in caserme, sono due milioni i minori che hanno più accesso all'istruzione.

L'Unicef lancia un appello alle parti in conflitto, per porre fine alla guerra e alle gravi violazioni sui minori.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Yemen, strike saudita su un matrimonio: 20 morti

Yemen: i separatisti conquistano Aden

Sei mesi di guerra a Gaza: oltre 33mila morti, in Israele maxi protesta contro Netanyahu