Fano, rientrato allarme per l'ordigno bellico innescato per sbaglio

Fano, rientrato allarme per l'ordigno bellico innescato per sbaglio
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La bomba, di fabbricazione inglese, era stata rinvenuta e innescata per errore da un gruppo di operai.

PUBBLICITÀ

Allarme rientrato nella cittadina di Fano - in provincia di Pesaro - dove un'operazione congiunta di esercito e marina militare ha consentito di trasportare  in mare aperto un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale. 

Il residuato, del peso di 500 libbre e di fabbricazione inglese, era stato rinvenuto e attivato per errore da un gruppo di operai al lavoro in un cantiere sul lungomare: ne è seguita una corsa contro il tempo, che ha costretto all'evacuazione di 23mila persone e alla chiusura di scuole, strutture ed edifici pubblici nell'arco di 2 km dal luogo del ritrovamento. In mattinata, l'ordinanza è stata parzialmente revocata dal sindaco Massimo Seri, che in un post su facebook ha annunciato la buona riuscita delle operazioni. 

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

San Pietroburgo: ordigno artigianale esplode fuori da un supermercato

Ordigno bellico inesploso in Polonia: evacuati i residenti

Sei mesi di guerra a Gaza: oltre 33mila morti, in Israele maxi protesta contro Netanyahu