Cattaneo: "deragliamento per un cedimento strutturale della rete o del convoglio"

Cattaneo: "deragliamento per un cedimento strutturale della rete o del convoglio"
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ancora sconosciute le cause dell'incidente, mentre i parenti dei passeggeri si sono recati sul posto in cerca di risposte

PUBBLICITÀ

Decine di feriti, di cui alcuni gravissimi, sono stati estratti dai soccorritori dal treno che è deragliato questa mattina a Pioltello. Non sono ancora chiare le cause della tragedia, come spiega il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, che si è recato sul luogo dell'incidente: *"Le cose vanno ancora chiarite. C'è un aspetto però che è già chiaro: non è stato uno scontro tra treni, ma è un convoglio che da solo è uscito dai binari e che per questo è deragliato ed ha provocato le conseguenze che avete visto. Un treno può deragliare così solo per due ragioni: o per un cedimento strutturale della rete o per un cedimento strutturale del convoglio. Questa è la prima cosa che dovrà essere accertata". *

Secondo una prima ricostruzione il treno avrebbe percorso con alcune ruote fuori dalle rotaie circa due chilometri prima di schiantarsi contro un palo. Diversi passeggeri in quel lasso di tempo hanno chiamato i familiari. "Mi ha detto 'mamma, aiuto, il treno sta uscendo dai binari'. Non mi ha detto nient'altro, era così spaventata. E non risponde più al telefono", ha spiegato la madre di una donna che si trovava sul treno.

Nello stesso punto, il 23 luglio scorso era avvenuto un altro deragliamento, fortunatamente nessuno dei 250 passeggeri era rimasto ferito.

Video editor • Cinzia Rizzi

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Treno deragliato: nuovo sopralluogo dei pm

Italia Paese più vecchio d'Europa: preoccupati gli economisti

Napoli: voragine stradale al Vomero, aperta un'inchiesta