EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

"Three seconds": la guerra Usa-Urss sul campo da basket

"Three seconds": la guerra Usa-Urss sul campo da basket
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il film, prodotto con il contributo statale, racconta della vittoria della nazionale sovietica contro quella statunitense alle Olimpiadi di Monaco del '72. Una vittoria consumata negli utlimi, clamorosi, 3 secondi di gioco. Gli Usa sconfitti per la prima volta dopo 36 anni. Record di incassi.

PUBBLICITÀ

La vittoria sovietica sulla nazionale statunitense di basket, ai giochi di monaco del 72 in piena guerra fredda, è diventata un film che ha sbancato al botteghino in Russia. Going vertical, o three seconds, racconta di quei tre secondi che hanno rovesciato la storia, infliggendo alla nazionale statunitense di basket la prima sconfitta in 36 anni.

"Certo, forse, nel film è presente un elemento di nostalgia verso una sorta di ex grandezza dell'unione sovietica - spiega il regista del film, Anton Megerdichev - ma se questo fosse l'aspetto principale del film la gente sarebbe andata al cinema nel primo fine settimana, invece non è stato cosi".

Secondo un recente sondaggio pubblicato dal Centro Levada il 68% dei russi pensa che gli americani siano stati il loro nemico numero uno, percentuale salita del 22% nel 99 prima che Putin diventasse presidente

00 59 (SOUNDBITE) (Russian) RUSSIAN SPORTS BLOGGER AND OPPOSITION ACTIVIST, KIRILL SHULIK, SAYING:

"Non abbiamo avuto nessun tipo di guerra con gli americani - spiega Kirill Shulik, attivista e blogger sportivo - non abbiamo mai combattuto, se no avremmo qualche tipico film di guerra, e invece dobbiamo ricorrere al tema dello sport perchè è li che effettivamente c'è staa una contrapposizione".

La storia racconta che la squadra americana aveva gia iniziato i festegiamenti quando la federazione decise di effettuare una terza rimessa in gioco a tre secondi dalla fine. il tempo necessario a Belov per segnare i punti decisivi per la vittoria con un tiro lungo tutto il campo.

Basato sull' autobiografia del giocatore di basket Sergey Belov , In 3 settimane il film, diretto da Anton Megerdichev ha incassato quasi 40 milioni di dollari. La produzione ha ricevuto anche fondi statali ed è diventata la prima per introiti complessivi con un pubblico di 9 milioni di persone

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il giornalista Usa Evan Gershkovich sarà processato in Russia con l'accusa di spionaggio

I ministri della Difesa della Nato definiscono un nuovo piano di sostegno per l'Ucraina

G7 in Puglia, Meloni: "Accordo politico su aiuti da 50 miliardi di dollari a Kiev da asset russi"