Rinviato a giudizio il creatore del sottomarino danese, che uccise la reporter svedese

Rinviato a giudizio il creatore del sottomarino danese, che uccise la reporter svedese
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Rischia l'ergastolo Peter Madsen, che ha da sempre ammesso di aver fatto a pezzi il corpo della giornalista, negando di averla uccisa

PUBBLICITÀ

Peter Madsen l'inventore danese sarà rinviato a giudizio, per l'omicidio della giornalista svedese Kim Wall, commesso a bordo del suo sottomarino lo scorso agosto. Ad annunciarlo è stata la procura di Copenaghen, che ha confermato la data dell'8 marzo per la prima udienza, aggiungendo che la cronista sarebbe stata strangolata o sgozzata. Verrà chiesto l'ergastolo, per omicidio, vilipendio di cadavere e violenza sessuale.

Arrestato e detenuto poco dopo la scomparsa della giovane donna, Madsen ha confessato di aver fatto a pezzi il suo corpo, gettandolo in mare, negando però di averla uccisa intenzionalmente.

Video editor • Cinzia Rizzi

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Giornalisti uccisi nel mondo nel 2023, su 99 almeno tre quarti morti a Gaza

Russia: resta in carcere il giornalista del Wsj accusato di spionaggio Evan Gershkovich

Paesi Bassi: al via il processo per la morte del giornalista investigativo Peter R. de Vries