EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Cisterna affondata, Iran non recupera i corpi

Cisterna affondata, Iran non recupera i corpi
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Parenti dell'equipaggio protestano contro le autorità iraniane che hanno rinunciato al recupero dei corpi di chi era a bordo.

PUBBLICITÀ

ll governo cinese ha confermato che la petroliera iraniana che una settimana fa si era scontrata con una nave cargo al largo delle coste orientali cinesi è affondata. Ricostruendo la dinamica, la petroliera stava navigando dall’Iran verso la Corea del Sud quando è entrata in collisione con la nave cargo di Hong Kong a circa 250 chilometri dalla costa. 

Ora si teme per un disastro ambientale. La nave, infatti, trasportava 136mila tonnellate di petrolio ultraleggero, ma le autorità locali assicurano che "non c'è nessuna chiazza" in mare. Per quanto riguarda le persone coinvolte, invece, le 21 dell’equipaggio del cargo sono state salvate il giorno stesso dell’incidente. 

Il governo iraniano, invece, ha comunicato che le 32i a bordo della petroliera non sono riusciti a salvarsi. Inoltre le autorità iraniane hanno anche ufficialmente rinunciato al recupero dei corpi scatenando le polemiche dei parenti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cina media un accordo interno tra fazioni palestinesi per la gestione postbellica di Gaza

Alta tensione tra Israele e Houthi: morti e feriti a Hodeida, abbattuto un missile dallo Yemen

Cina e Russia iniziano un'esercitazione congiunta nell'Oceano Pacifico