ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Torino, l'odissea dei migranti al confine italo-francese

Lettura in corso:

Torino, l'odissea dei migranti al confine italo-francese

un migrante 17enne lungo il sentiero per il Col de l'Echelle
Dimensioni di testo Aa Aa

Puntano a oltrepassare il confine francese, senza essere intercettati dalla Gendarmerie. Ma nessuno di loro possiede equipaggiamento e vestiti da montagna, e cosi' spesso si perdono nei sentieri che da Bardonecchia conducono al Col de l'Echelle. 

Decine di migranti continuano a tentare di raggiungere la Francia attraverso la Val di Susa:   le squadre del Soccorso Alpino hanno risposto a decine di Sos a cavallo tra Natale e Capodanno, quasi sempre in piena notte, trovandosi in molti casi di fronte a minorenni non accompagnati arrivati a un passo dall'assideramento. 

La cosiddetta "Via delle Alpi" ha iniziato a venire usata dai migranti attorno all'estate del 2015: quell'anno, circa 600 persone tentarono la traversata, ma già nel 2016 il numero era decuplicato, con oltre seimila passaggi.