ULTIM'ORA

Scandalo molestie a Vice, un'italiana fra le vittime

I fondatori di Vice, la società si è scusata
I fondatori di Vice, la società si è scusata
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Molestie sessuali a Vice. Sul banco dei testimoni un'italiana: Martina Veltroni. La giovane, figlia di Walter, ex segretario del Pd, avrebbe dovuto convivere, assieme alle colleghe, con palpeggiamenti, richieste di sesso, commenti osceni e baci non richiesti.

Le denunce arrivano da oltre venti donne e a darne conto per primo è stato il New York Times. La Veltroni avrebbe, all'inizio dell'anno, denunciato il suo capo di allora, Jason Mojica, che si sarebbe vendicato ostacolandola nel lavoro, dopo una presunta relazione. Gli avvocati della Veltroni hanno affermato che la carriera della loro assistita è stata danneggiata. Prima l'azienda ha difeso Mojica che poi è stato licenziato a metà dello scorso novembre, mentre la Veltroni è stata risarcita dall'azienda. Tutto si sarebbe risolto fra avvocati se il New York Times non avesse tirato fuori la storia che rischia di mettere in imbarazzo la creatura di Shane Smith. Vice ha visto negli anni anni affievolire la sua stella a fronte di una concorrenza sempre più marcata e questo nonostante contratti con il gigante statunitense via cavo HBO. Adesso gli schizzi di fango potrebbero trascinare il valore della società, che si diceva diversa da tutte le altre, al ribasso. 

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.