EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Gerusalemme: Israele intensifica la sicurezza

Gerusalemme: Israele intensifica la sicurezza
Diritti d'autore 
Di Simona Volta
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ancora manifestazioni dei palestinesi in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza

PUBBLICITÀ

Israele intensifica la sicurezza a Gerusalemme, soprattutto alla porta di Damasco, uno degli ingressi alla città vecchia.

Le proteste palestinesi, innescate dell'annuncio di Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele, non si placano.

Sabato la polizia israeliana ha arrestato diverse persone. Le forze di sicurezza per tutta la giornata hanno pattugliato le strade, utilizzando pallottole di gomma e gas lacrimogeni contro gli arabi che protestavano. In Cisiordania e ai confini della striscia di Gaza si registrano nuove manifestazioni. Incidenti si sono verificati nei pressi di Betlemme e di Hebron.

L'organizzazione politica Fatah ha rivolto un appello a tutti i palestinesi perché continuino a protestare contro la decisione di Trump.

Il presidente Mahmoud Abbas ha deciso di non ricevere il vicepresidente statunitense Mike Pence che a metà dicembre arriverà in Medio Oriente. Secondo la Mezzaluna Rossa soltanto sabato 230 palestinesi sono rimasti feriti in Cisgiordania, e nella Striscia di Gaza. Quattro i morti. Tutti palestinesi. Gli scontri sono iniziati venerdì.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Visita di Netanyahu a Bruxelles

Francia: proteste contro l'arrivo di Netanyahu