ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Addio a Manuel Marín, il "padre dell'Erasmus"

Lettura in corso:

Addio a Manuel Marín, il "padre dell'Erasmus"

Manuel Marin alla Commissione Europea nel 1992
@ Copyright :
European Commission
Dimensioni di testo Aa Aa

Manuel Marín, il "padre dell'Erasmus", il popolare programma di studi universitari all'estero, si è spento dopo una lunga malattia all'età di 68 anni. 

Lo ha comunicato in una nota la Fundacion Iberdrola Spagna, il progetto della più grande società energetica spagnola dedicato ad azioni di formazione, sostenibilità, arte e cultura presieduto da Marín a partire dal 2008. 

Marín ha svolto un ruolo chiave nell'integrazione della Spagna nella comunità europea e successivamente in seno all'Unione europea, dal 1986. Ha poi occupato posti di alto livello all'interno della Commissione, tra cui vice-presidente e commissario responsabile dell'istruzione.

Ma Marín è noto soprattutto per l'attuazione del programma di scambio studentesco Erasmus, che permette a chi frequenta l'università di studiare in un altro paese della UE. Ben 9 milioni di ragazzi europei ne hanno beneficiato negli ultimi 30 anni. 

All’ inizio, il programma Erasmus operava in 11 Paesi europei. A 30 anni di distanza, il successo dell’iniziativa si è esteso oltre i confini dell’Unione europea. Al giorno d’oggi gli studenti delle scuole superiori e universitari possono acquisire nuove esperienze e ampliare i propri orizzonti studiando in uno dei 33 paesi che aderiscono al progretto.

Circa 30.000 giovani all’anno si lanciano in questa avventura, che non è fatta solo di studio e biblioteche, ma anche di esperienze di vita.

TUTTI I NUMERI DELL'ERASMUS CHE HA COMPIUTO 30 ANNI A LUGLIO

Il Presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha espresso le sue condoglianze in spagnolo. 

Il ministro degli Esteri spagnolo Alfonso Dastis ha salutato Marín come un "grande europeista". Dastis ha anche ringraziato Marín per aver lavorato per rendere la Spagna un Paese "migliore".