"Germany! Germany", lo sciopero della fame di 14 profughi bloccati in Grecia

"Germany! Germany", lo sciopero della fame di 14 profughi bloccati in Grecia
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Hanno iniziato lo sciopero della fame lo scorso 1 novembre, 14 profughi hanno marciato fin sotto l'ambasciata tedesca a Atene chiedendo di raggiungere la famiglia

PUBBLICITÀ

I documenti sono in regola, loro aspettano, ma la misura è colma.

È così che i 14 profughi che hanno iniziato lo sciopero della fame lo scorso 1 novembre hanno marciato fin sotto l’ambasciata tedesca a Atene per chiedere il ricongiungimento con le proprie famiglie, come spiega il nostro corrispondente a Atene:

“Germany, Germany! è il grido di 14 profughi in sciopero della fame che chiedono di ricongiungersi alla famiglia in Germania”.

Campi sovraffollati, inverno in arrivo per migliaia di profughi intrappolati in #Grecia. L’anno scorso 3 morirono di freddo via rspaegean</a> <a href="https://t.co/jiGVqrSinA">pic.twitter.com/jiGVqrSinA</a></p>— Cosimo Caridi (cosimocaridi) 31 octobre 2017

“È da oltre due mesi che non vedo la mia famiglia, sono qui con mio figlio Abdullah di 15 anni.Ho tutti i permessi, voglio raggiungere la mia famiglia”.

Un papà siriano rifugiato bacia i suoi figli dopo 2 anni che non li ha visti… Campo profughi in #Grecia . https://t.co/9ypOMR7rQZ

— simo libertà (@wasim_wise) 13 septembre 2017

“Mio marito è in Germania, voglio andare in Germania, sono qui da un anno e due mesi. Non voglio niente dalla grecia. Aspetto ma non capisco perché”.

La marcia dei manifestanti è stata bloccata dalle forze dell’ordine. L’ambasciata tedesca interrogata dai profughi non ha dato alcuna risposta.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Grecia: rifugiati in sciopero della fame

Guerra in Ucraina: Berlino invia Patriot a Kiev, aumentano i bambini uccisi negli attacchi

Terrorismo: la Danimarca proroga i controlli al confine con la Germania