Russiagate:da lunedì i primi arresti

Russiagate:da lunedì i primi arresti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Svolta nelle indagini sui contatti tra la Casa Bianca e lo staff di Trump, durante le presidenziali, per danneggiare l'avversaria Clinton

PUBBLICITÀ

Ci sarebbe una svolta nel caso Russiagate , ovvero le indagini sul coinvolgimento della Russia nelle elezioni presidenziali americane che hanno portato alla vittoria di Donald Trump. Stando a quanto riferisce la Cnn, i primi capi di accusa stanno per essere spiccati e già da lunedì potrebbero scattare i primi arresti. Un’indagine complessa condotta dal procuratore speciale Robert Mueller che sta assumendo proporzioni importanti.

Di recente proprio lui ha selezionato e convocato un grand jury, una giuria composta da dodici persone davanti alla quale i procuratori possono chiedere documenti o ascoltare testimoni a porte chiuse. Trump è indagato per “ostruzione alla giustizia”. L’ipotesi è che abbia chiesto all’ex direttore dell Fbi Comey di insabbiare l’inchiesta sui contatti tra il suo staff e funzionari russi durante la campagana elettorale. Incontri, il cui scopo era quello di trovare materiale compromettente contro il candidato rivale Hillary Clinton.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: i russi vogliono conquistare Chasiv Yar entro il 9 maggio

Ucraina, "presto aiuti dagli Usa" dice Biden inclusi gli Atacms: colpita torre tv di Kharkiv

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"