ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olimpia, la magia della torcia in viaggio verso la Corea

Lettura in corso:

Olimpia, la magia della torcia in viaggio verso la Corea

Olimpia, la magia della torcia in viaggio verso la Corea
Dimensioni di testo Aa Aa

Stessa liturgia, stessa poesia. Ancora una volta il rito antico dell’accensione della torcia è andato in scena a Olimpia, Grecia; da qui questo martedì è partita la fiaccola delle olimpiadi invernali di Pyeongchang in Sud Corea. Questa volta pioggia leggera e umidità hanno impedito l’accensione della fiamma con i raggi del sole, il primo tedoforo come di consueto, però, è stato un atleta greco, il fondista Apostolos Angelis.
Il viaggio della torcia, simbolo olimpico per eccellenza, segna il conto alla rovescia di uno dei più importanti eventi del mondo; questa volta arriverà in Sud Corea in una settimana; nel Paese asiatico affronterà un viaggio di 101 giorni toccando 17 città e impegnando 7.500 tedofori.
Il 9 febbraio la cerimonia inaugurale delle olimpiadi invernali a Pyeongchang con la speranza che, proprio come nell’antica Grecia, anche nella penisola asiatica le olimpiadi smorzino i venti guerra, quelli che da mesi spirano in Nord Corea.