EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

VIDEO: Il cane di Macron non si trattiene durante meeting con i ministri

VIDEO: Il cane di Macron non si trattiene durante meeting con i ministri
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nemo, il cane dell'Eliseo, ha ancora un po' di cose da imparare...

PUBBLICITÀ

Il cane presidenziale francese, Nemo, deve ancora fare un po’ di pratica con il suo istruttore. Il labrador nero ha imbarazzato il suo padrone, Emmanuel Macron, facendo i bisognini sul caminetto mentre il presidente francese e i membri più giovani del suo esecutivo erano in riunione. Nel video, si vede Macron discutere di investimenti urbani con tre membri del suo gabinetto mentre il suo cane di due anni, sullo sfondo, non riusciva a trattenersi facendo la pipì poco distante.

Il cane presidenziale francese, Nemo, deve ancora fare un po’ di pratica con il suo istruttore… EmmanuelMacron</a> <a href="https://t.co/XTlmxHCOAY">pic.twitter.com/XTlmxHCOAY</a></p>— euronews Italiano (euronewsit) October 23, 2017

“Mi stavo domandando cosa fosse quel rumore”, ha detto il Segretario di stato del ministro per la Transizione ecologica, Brune Poirson, interrotta a metà discorso dall’incontinente Nemo. “Succede spesso”, ha scherzato il collega deputato alla Coesione sociale dei territori, Julien Denormandie. “No”, ha risposto prontamente Macron. “Avete scatenato un comportamento decisamente inusuale nel mio cane”.

Nel ricomporsi, il presidente si è scusato per l’accaduto e ha invitato i funzionari a procedere con la riunione.

Non si tratta della prima volta in cui Nemo si è preso la scena. Il “primo cane” francese non era proprio a suo agio nel giorno del suo debutto davanti alle telecamere…

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

USA, notizia da manuale: uomo morde cane

Ungheria, cerimonia di inaugurazione per il nuovo presidente Tamás Sulyok

Processi a Donald Trump, prima udienza per il caso Stormy Daniels fissata il 25 marzo