This content is not available in your region

Ilva: saltano tutte le trattative

Access to the comments Commenti
Di Alberto De Filippis
euronews_icons_loading
Ilva: saltano tutte le trattative

Sembra ormai saltato il tavolo delle trattative all’Ilva di Taranto, questo nel pieno dello sciopero di 24 ore indetto dai lavoratori dell’acciaieria. Il motivo sono i 4.000 esuberi previsti dal piano di risanamento.

La protesta è iniziata lunedì mattina alle 7. Questo mentre il previsto vertice al Ministero dello Sviluppo Economico era stato disdetto dal ministro Calenda. L’incontro avrebbe dovuto servire a fare chiarezza sul piano di esuberi presentato da una controllata dal gruppo ArcelorMittal, che ha confermato i 4 mila eccedenze programmate, di cui 3.300 solo a Taranto.

Davanti alle entrate principali dell’acciaieria lavoratori e sindacalisti. Nessuno crede più alle garanzie del governo e lo stesso Calenda, che delll’esecutivo è membro, ha parlato di condizioni inaccettabili su contratti e anzianità nell’annunciare il rinvio del tavolo di confronto. Il piano prevede fra l’altro la riassunzione dei lavoratori senza linea di “continuità”. Per i sindacati questo si chiama caporalato.