Siccità: in Spagna 'riemerge' Mansilla de la Sierra

Siccità: in Spagna 'riemerge' Mansilla de la Sierra
Di Salvatore Falco
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Riserve idriche spagnole scese di oltre il 15%

PUBBLICITÀ

Mansilla de la Sierra riemerge dal bacino artificiale dove era stata sepolta circa 60 anni fa. Il villaggio agricolo fu inondato nel 1959 e oggi c‘è chi rivede la sua vecchia casa a causa della siccità. È uno degli effetti straordinari della siccità senza precedenti che ha interessato anche la Spagna.

Se il 2016 si era chiuso con rovesci appena inferiori alla media di 30 milioni di metri cubi di acqua all’anno, il 2017 rischia di far segnare la peggior diminuzione di sempre, stando ai dati del ministero dell’Ambiente.

Una diminuzione che è confermata già dalle riserve idriche spagnole scese di oltre il 15% sia rispetto all’anno scorso che alla media degli ultimi 10 anni.

Anche in Galizia e nel nord est del Paese, di solito molto piovosi, i residenti sono alle prese con la siccità. Da dicembre 2016 ad agosto 2017, è stato registrato un deficit di piogge del 40%, che ne fanno i primi 8 mesi più secchi dal 1800. Quella del 2017, inoltre, è la quarta estate più secca di sempre.

Secondo i climatologi, infine, durante le prossime estati avremo sempre meno acqua e di peggiore qualità.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna, la sinistra fa campagna elettorale sull'edilizia abitativa per conquistare i più giovani

Migranti, alle isole Canarie arrivano sempre più minori non accompagnati: si moltiplicano i centri

Barcellona: trattenuta nave da crociera con 1.500 passeggeri, 69 boliviani con visti Schengen falsi