EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Nagasaki: le conseguenze di Fat Man

Nagasaki: le conseguenze di Fat Man
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il 9 agosto 1945 gli Stati Uniti sganciarono la secondo bomba atomica dopo quella di Hiroshima: uccise sul colpo almeno 35.000 persone e distrusso il 23% degli edifici della città

  • Alle 11.02 del 9 agosto 1945 gli Stati Uniti sganciarono una bomba atomica sulla città giapponese di Nagasaki

  • La bomba si chiamava “Fat Man”

  • Almeno 35.000 persone furono uccise immediatamente, i feriti furono 60.000

  • Il numero delle vittime è compreso tra le 80.000 e le 100.000 persone

  • Il 23% degli edifici di Nagasaki furono devastati dalle fiamme

  • Il 70% della zona industriale della città fu distrutto

  • La bomba distrusse tutto quello compreso in un raggio di 3,2 chilometri

  • Quella di Nagasaki fu la seconda bomba a essere utilizzata in guerra dopo quella di Hiroshima

  • La bomba lanciata su Nagasaki era più potente di quella sganciata su Hiroshima

  • Uccise meno persone perché fu sganciata lontano dal centro della città

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Giappone: scontro tra elicotteri militari, un morto e sette dispersi

Giappone, l'Alta Corte di Sapporo: "Negare il matrimonio egualitario è incostituzionale"

Giappone: il direttore dell'Aiea Grossi a Fukushima, "sversamento di acque soddisfa standard"