Russiagate: Jared Kushner, genero di Trump, nega "collusione" con Cremlino

Russiagate: Jared Kushner, genero di Trump, nega "collusione" con Cremlino
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

Nega complicità con la Russia il genero di Donald Trump, Jared Kushner, il primo membro dell’entourage del presidente statunitense a comparire davanti a una commissione del Senato. Nell’interrogatorio a porte chiuse il consigliere senior della Casa Bianca ha confermato incontri con l’ambasciatore russo a Washington e con un uomo d’affari amico di Putin.

“Non ho colluso né so di persone che in campagna elettorale abbiano colluso, con governi stranieri”, scrive Kushner in una nota all’attenzione alla commissione di intelligence del Senato. “Non ho avuto contatti inappropriati né mi sono servito di fondi russi per finanziare i miei affari nel settore privato”.

Kushner ha inoltre negato di aver parlato di sanzioni con i russi: il marito di Ivanka Trump sarà ascoltato alla camera dei rappresentanti martedì.

Oltre alle varie commissioni parlamentari, il procuratore speciale Robert Mueller cerca di far luce su eventuali accordi fra la campagna di Trump e il Cremlino. Di recente avrebbe avviato un’indagine contro il presidente statunitense
per presunta ostruzione alla giustizia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Trump a processo, morto l'uomo che si è dato fuoco davanti al tribunale di New York

Usa, Donald Trump a cena con Andrzej Duda a New York: il tycoon sonda il terreno per la Casa Bianca

Usa, processo a Donald Trump per il caso Stormy Daniels, il tycoon: "Un attacco all'America"