This content is not available in your region

La marcia degli Imam contro il terrorismo

Access to the comments Commenti
Di Euronews
La marcia degli Imam contro il terrorismo

<p>Parigi, Berlino, Bruxelles e Nizza sono alcune delle tappe della “marcia contro il terrorismo” che porterà, fino al 14 luglio, decine di Imam in tour per l’Europa ferita dagli attentati.<br /> Una marcia simbolica contro chi uccide nel nome dell’Islam, per condannare il terrorismo e rendere omaggio alle vittime degli attacchi.<br /> Vi partecipano Imam provenienti da diversi Paesi – tra cui Francia, Belgio, Gran Bretagna e Tunisia – ma anche fedeli musulmani e di altre religioni. <br /> “È un simbolo – ha detto Hassen Chalghoumi, Imam della moschea di Drancy e coorganizzatore dell’iniziativa -. Sono persone religiose, che hanno fede e coraggio, musulmane, arrivate per dire ‘no’ alla barbarie, all’odio, al terrore’. Questo è il simbolo forte, è il messaggio che dobbiamo trasmettere”.<br /> “Penso che per i non musulmani sia una scoperta, la scoperta di un altro Islam e, per i musulmani, un esempio da seguire”, ha commentato lo scrittore francese di origine polacca Marek Halter.<br /> Dal punto degli Champs Elysées in cui, nell’aprile scorso, è stato ucciso il poliziotto Xavier Jugelé, i religiosi musulmani hanno iniziato il cammino che si concluderà nella capitale francese il 14 luglio, giorno della festa nazionale e primo anniversario della strage sulla Promenade des anglais di Nizza.</p>