Brasile: Temer dispiega l'esercito per difendere i ministeri

Brasile: Temer dispiega l'esercito per difendere i ministeri
Di Salvatore Falco
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

L’esercito contro le proteste. Il presidente del Brasile, Michel Temer, mobilita le forze armate per difendere la sede della presidenza della Repubblica a Brasilia.

Violente manifestazioni anti-governative, con oltre 25 mila persone in strada, sono scoppiate nella capitale federale e tutti i ministeri sono stati evacuati in seguito al tentativo di assaltare i simboli del governo.

La decisione del capo di Stato è criticata sia dalla maggioranza che dall’opposizione.

Temer è stato registrato mentre autorizzava due imprenditori a pagare una mazzetta all’ex presidente della Camera, Eduardo Cunha, in prigione, per non essere tirato in ballo nella tangentopoli brasiliana, la ‘Lava Jato’. Nonostante la richiesta di impeachment, Temer non vuole lasciare il potere.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Rio de Janeiro, la protesta contro la polizia: nel 2023 14 minori uccisi da proiettili vaganti

Protesta in Georgia contro la "legge russa" sugli agenti stranieri, scontri con la polizia e arresti

Georgia, legge sugli "agenti stranieri": arresti in piazza e scontri in Parlamento