Venezuela. Lilian Tintori visita Leopoldo Lopez in carcere dopo 35 giorni

Venezuela. Lilian Tintori visita Leopoldo Lopez in carcere dopo 35 giorni
Di Andrea Neri Agenzie:  Efe, Reuters, Afp, Ansa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'opposizione antichavista continua a scendere in strada contro Nicolas Maduro

PUBBLICITÀ

Tutti i giorni in strada contro Nicolas Maduro. Lilian Tintori si conferma il volto più simbolico della protesta antichavista in Venezuela. La moglie del leader dell’opposizione Leopoldo Lopez ha potuto fare visita al marito domenica per la prima volta dopo 35 giorni. Lopez, in carcere dal 2014, si batte per la liberazione di tutti i prigionieri politici e per la fine della repressione e delle violenze in Venezuela.

A portare la stessa bandiera, quella dell’antichavismo, resta il leader d’opposizione Henrique Capriles che ha partecipato alla grande marcia di ieri a Caracas: “La situazione è molto grave. Sono tribunali stabiliti in una sede militare per giudicare dei civili e già per 40 su 780 di loro è stata confermata l’incarcerazione” ha detto durante la manifestazione nella capitale.

L’opposizione venezuelana ha promesso di scendere in piazza ogni giorno contro il progetto d’avviare una modifica della Costituzione annunciato da Nicolas Maduro. L’opposizione chiede le dimissioni del Presidente.

¡Leopoldo está resistiendo en la cárcel y nosotros en la calle! Mañana seguimos luchado contra la dictadura ¡Fuerza! pic.twitter.com/7vxVG4p9Ef

— Lilian Tintori (@liliantintori) 8 maggio 2017

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Venezuela, mandato d'arresto per il leader dell'opposizione Juan Guaidó

Ballano i diavoli in Venezuela

Tensione tra Venezuela e Guyana per l'Esequiba: Maduro invia seimila soldati nei Caraibi