Francia: Emmanuel Macron si difende, "non sono sottomesso alle banche"

Francia: Emmanuel Macron si difende, "non sono sottomesso alle banche"
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Non dipendo dalle banche: Emmanuel Macron risponde a Marine Le Pen che lo ha accusato di essere “il volto della finanza” e un “nemico del popolo”.

PUBBLICITÀ

Non dipendo dalle banche: Emmanuel Macron risponde a Marine Le Pen che lo ha accusato di essere “il volto della finanza” e un “nemico del popolo”. L’ex socio-gerente della banca Rothschild, favorito al ballottaggio di domenica prossima con il 60% delle intenzioni di voto, non è apprezzato neppure da una parte della sinistra per le sue posizioni liberiste.

“Non sono sottomesso alle banche”, ha assicurato Macron. “Se lo fossi stato avrei continuato a lavorare per esse. Se fossi stato sottomesso alle banche non avrei, da ministro, promosso una legge per rompere il monopolio bancario e adesso non presenterei un progetto che è anche per le classi medie e popolari”.

Il programma dell’ex ministro dell’economia non convince gli elettori di Jean-Luc Mélénchon, leader della sinistra radicale. Due terzi dei militanti di La France Insoumise si è espresso a favore dell’astensione o della scheda bianca.

Retrouvez le résultat de la consultation des insoumis.es sur le second tour de l'élection présidentielle.
➡️ https://t.co/L2iKUC3gPIpic.twitter.com/6I8GNPjDaT

— Jean-Luc Mélenchon (@JLMelenchon) 2 mai 2017

Macron di recente ha rifiutato la richiesta di Mélenchon di impegnarsi, se eletto, ad abrogare la riforma del lavoro accusata di provocare ulteriore precarietà.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Davos, manifestazione contro il World economic forum: non si fa abbastanza per il clima

Ecco perché Londra non è più il cuore della finanza europea

La Russia aumenta i tassi d'interesse dall'8,5 al 12%