EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Omicidio in diretta su Facebook. Caccia all'uomo negli Usa

Omicidio in diretta su Facebook. Caccia all'uomo negli Usa
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La vittima è un uomo di 74 anni. Il sospetto chiama la polizia e afferma d'essere autore di altri 13 omicidi di cui però non c'è riscontro

PUBBLICITÀ

Uccide un anziano in diretta su Facebook. E dichiara alla polizia di essere l’autore di altri 13 omicidi. È caccia all’uomo a Cleveland, in Ohio, negli Stati Uniti.

Il sospetto, Steve Stephens, ha registrato anche la telefonata nella quale confessa alle forze dell’ordine una serie di uccisioni. La vittima, la cui morte è andata in diretta sul social network, era un anziano, avvicinato a caso per strada ed ucciso con un colpo di pistola alla testa esploso a bruciapelo. Subito dopo l’assassino si è dato alla fuga ed ha interrotto la connessione streaming.

Calvin Williams, Capo della polizia di Cleveland: “Al momento non ci sono altre vittime che siamo in grado di collegare al sospetto. Abbiamo verificato varie località citate nel post o sulle quali abbiano trovato informazioni e per il momento non ci sono altre vittime che possiamo collegare a Steve Stephens” ha detto Williams.

Il sospetto, pelle nera, barba folta e testa rasata, sarebbe alla guida di un SUV bianco con targa temporanea. La polizia raccomanda di non avvicinarlo e di contattare immediatamente il 911.

Nel video, immediatamente rimosso dal social network, l’omicida declina le proprie generalità e cita il nome di una donna con la quale avrebbe interrotto una relazione.

Actual photo of Steve Stephens, homicide suspect’s, actual vehicle. Please call 9-1-1 if seen. Plate not yet available. pic.twitter.com/hn8a8nQEAP

— Cleveland Police (@CLEpolice) 16 aprile 2017

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Trump colpevole per i pagamenti a Stormy Daniels: prima condanna a un ex presidente, pena a luglio

Trump alla sbarra per frode finanziaria

Austria, la criminalità a Vienna potrebbe avere un impatto sulle elezioni europee