ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Valanga fango in Colombia: oltre 250 morti, si cercano i dispersi

Lettura in corso:

Valanga fango in Colombia: oltre 250 morti, si cercano i dispersi

Valanga fango in Colombia: oltre 250 morti, si cercano i dispersi
Dimensioni di testo Aa Aa

Ci sono almeno 62 minori tra le 254 persone rimaste uccise dalla gigantesca valanga di fango che ha devastato la città di Mocoa, in Colombia. L’ultimo bilancio è stato reso noto dal presidente Juan Manuel Santos che ha raggiunto il sud del Paese.

I feriti sarebbero 400. Non c‘è una cifra precisa del numero dei dispersi, si sostiene che siano circa 200. Mentre circa 400 soccorritori perlustrano il territorio per recuperare i corpi e consegnarli alle famiglie, l’aviazione militare sta portando attrezzature, acqua e medicine.

Le linee elettriche sono fuori uso, i superstiti hanno bevuto acqua piovana per sopravvivere.

“Noi, come amministratori, lavoratori e i cittadini di Villagarzon, stiamo facendo quanto umanamente possibile per recuperare i corpi dal fiume e portarli qui al cimitero – dice il sindaco della cittadina, Jhon Ever Calderón – Oggi abbiamo il sostegno della polizia e l’esercito”.

Venerdì notte, i fiumi Mocoa, Sangoyaco e Mulatos sono straripati a causa delle piogge torrenziali degli ultimi giorni, causando un “mare di fango” che ha spazzato via case e infrastrutture. I quartieri più devastati nella città che conta oltre 40.000 abitanti sono quelli più poveri, dove vivono le persone sfollate dagli anni ’60, a causa del conflitto armato contro le Farc.

Italia, Israele e Russia hanno chiesto informazioni sui loro connazionali che si presume fossero in un ostello lungo una strada colpita dalla frana.