Pakistan, attacco kamikaze contro moschea sciita: almeno 75 morti

Pakistan, attacco kamikaze contro moschea sciita: almeno 75 morti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In Pakistan sono almeno 75 le vittime dell’attentato terroristico a un santuario sufi nella provincia meridionale di Sind, circa 200 chilometri da Karachi.

PUBBLICITÀ

In Pakistan sono almeno 75 le vittime dell’attentato terroristico a un santuario sufi nella provincia meridionale di Sind, circa 200 chilometri da Karachi. L’Isil ha rivendicato l’attacco. Secondo la polizia locale, un attentatore suicida è entrato nella moschea, facendosi saltare in aria mentre i fedeli erano impegnati a celebrare il Dhamal, antico rituale del sufismo, corrente religiosa considerata eretica dall’Isil.

“Appena sono entrato nel santuario, ho sentito un rumore terribile. Ho pensato come prima cosa che non potesse essere una bomba, ma poi ho avuto l’impressione che fossimo tutti morti. È stato come giorno del giudizio “, racconta uno dei sopravvissuti.

Il bilancio delle vittime potrebbe peggiorare. Sono almeno 150 i feriti, decine in gravi condizioni. Si tratta di uno degli attacchi più gravi avvenuti in Pakistan negli ultimi anni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Pakistan: Asif Ali Zardari eletto 14° presidente, aveva ricoperto la carica dal 2008 al 2013

Pakistan, esplosioni davanti a due uffici elettorali a un giorno dalle elezioni: almeno 24 morti

Pakistan: condanna a 14 anni per corruzione per l'ex premier Imran Khan, colpevole anche la moglie