Chicago: alla sbarra per crimine dell'odio quattro afro-americani, hanno preso a calci e pugni un bianco disabile

Chicago: alla sbarra per crimine dell'odio quattro afro-americani, hanno preso a calci e pugni un bianco disabile
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Gli aggressori urlavano frasi contro Donald Trump. In diretta su facebook live 30 minuti di aggressione

PUBBLICITÀ

Dovranno rispondere dell’accusa di crimine dell’odio i quattro afroamericani che hanno torturato in diretta facebook un disabile mentale bianco a Chicago inneggiando contro i bianchi e contro Donald Trump. Questo venerdi’ la prima udienza per i sospettati: tre diciottenni e una ventiquattrenne. La polizia parla così della vittima:
“È un conoscente dei sospettati. Pare che si siano incontrati in periferia, qui i sospettati hanno rubato un van e lo hanno portato in città” – dice Kevin Duffin, Comandante del dipartimento di polizia di Chicago. Il sovrintendente dello stesso dipartimento, Eddie Johnson, aggiunge:
“Non ho intenzione di dire che mi ha scioccato ma era nauseante. Credo si tratti solo di stupidità. La gente agisce insensatamente, alla ricerca di un titolo”.

La vittima, soccorsa martedì mentre si aggirava in stato confusionale per le vie di Chicago, è stata portata in ospedale, curata e dimessa. Non sono state rese note le identità degli aggressori che tuttavia si intravedono nel video, ben 30 minuti, dell’aggressione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La polizia carica gli studenti a Pisa e Firenze, Mattarella: "Manganelli esprimono un fallimento"

Le vittime dei Troubles nordirlandesi contro l'amnistia ai combattenti

Abusi sessuali online sui minori: meglio la sicurezza o la privacy?