Uno degli attentatori di Istanbul era curdo-siriano secondo autorità turche

Uno degli attentatori di Istanbul era curdo-siriano secondo autorità turche
Di Andrea Neri Agenzie:  REUTERS, AFP, ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Uno degli autori dell’attentato allo stadio Vodafone-Besiktas di Istanbul costato la vita a 44 persone era un curdo siriano.

PUBBLICITÀ

Uno degli autori dell’attentato allo stadio Vodafone-Besiktas di Istanbul costato la vita a 44 persone era un curdo siriano. Lo ha annunciato il Ministero degli Esteri della Turchia.

L’attacco è stato messo a punto, sabato scorso, in maniera coordinata, con un’autobomba e un con un attacco kamikaze. Nell’attentato allo stadio di Istanbuul oltre 150 persone sono rimaste ferite.

L’azione è stata rivendicata dal gruppo estremista curdo dei “Falchi per la Liberazione del Kurdistan” (Tak).

Le autorità turche hanno reagito con l’arresto, lunedì, di oltre 300 persone, militanti del principale partito d’opposizione filo-curdo, l’Hdp, il quale aveva invece immediatamente condannato l’attacco e espresso solidarietà al popolo turco.

Mercoledì sera, in occasione della prima partita in programma allo stadio di Istanbul dopo l’attentato, centinaia di tifosi del Besiktas si sono riuniti all’esterno della struttura, controllata da decine di agenti e con misure di sicurezza straordinarie.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Esplosione nel porto turco di Derince

Ucraina, 27 i morti nel bombardamento di Donetsk: Kiev nega l'attacco

Esplosione in una fabbrica di nichel in Indonesia: morti e feriti