Egitto. L'Isis rivendica l'attentato alla chiesa copta del Cairo

Egitto. L'Isis rivendica l'attentato alla chiesa copta del Cairo
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L’attentato kamikaze che ha fatto 25 morti lunedì nella cattedrale copta di San Marco, al Cairo, è stato rivendicato dall’Isis.

PUBBLICITÀ

L’attentato kamikaze che ha fatto 25 morti lunedì nella cattedrale copta di San Marco, al Cairo, è stato rivendicato dall’Isis.

Un comunicato reso pubblico due giorni dopo la strage, nella quale sono rimaste ferite 50 persone, diffonde inoltre la minaccia di nuovi attentati, in Egitto e nel mondo.

Le modalità della propaganda dell’autoproclamato Stato Islamico restano le stesse: tentativo di diffondere il terrore con le parole oltre che con i fatti e strategia sistematica di distorsione della realtà, annunciando 80 morti, definiti “crociati” dagli jihadisti.

I funerali delle vittime che si sono svolti lunedì al Cairo sono stati l’occasione per il Presidente egiziano Abdel Fatah Al-Sissi per annunciare che grazie all’esame del Dna, Mohamed Mostafa, 22 anni, sarebbe stato identificato come autore della strage.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Parigi, al via il processo per l'attentato al mercatino di Natale di Strasburgo del 2018

Processo Regeni, gli avvocati degli 007 egiziani ci provano: "Difetto di giurisdizione"

Gaza: ucciso un minorenne a Rafah, l'Egitto si prepara all'esodo dei rifugiati