Spagna, Parlamento nega la fiducia a Rajoy. Si rischia il terzo voto in un anno

Spagna, Parlamento nega la fiducia a Rajoy. Si rischia il terzo voto in un anno
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Lo stallo della politica spagnola.

PUBBLICITÀ

Lo stallo della politica spagnola. Senza particolari sorprese, ma non senza gravi conseguenze, il Parlamento ha negato la fiducia al conservatore Mariano Rajoy, Primo Ministro designato. Sei voti soltanto gli hanno impedito d’ottenere l’incarico. Ora il rischio concreto è quello di una terza mandata elettorale per uscire dall’impasse. Sarebbero le terze elezioni in un anno.

I 32 voti dei liberali di Ciudadanos non sono bastati a fronte degli 85 no dei deputati dello Psoe di Pedro Sanchez e dello scontato sbarramento opposto da Podemos di Pablo Iglesias.

Ora Rajoy potrà ripresentarsi alle Camere venerdì in un voto in cui gli basterebbe la maggioranza semplice. Tentativo destinato a fallire sencondo ogni previsione.

Manterrà comunque l’incarico di Premier ad interim ma scatterà il conto alla rovescia per una nuova mediazione: il Re Felipe VI avrà a disposizione due mesi per proporre nuovi candidati alla guida dell’esecutivo. Allo scadere dei quali il Parlamento sarà dissolto e si tornerà alle urne, a fine dicembre.

Rajoy ha perdido la #investiduraRajoy: 170 'síes' y 180 'noes'. El viernes, nuevo intento https://t.co/MbL0JeP9u4pic.twitter.com/fED9poIAwy

— EL PAÍS (@el_pais) 31 agosto 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Migranti, alle isole Canarie arrivano sempre più minori non accompagnati: si moltiplicano i centri

Barcellona: trattenuta nave da crociera con 1.500 passeggeri, 69 boliviani con visti Schengen falsi

Spagna: Luis Rubiales in libertà dopo il fermo della Guardia Civil appena atterrato a Madrid