EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Rio de Janeiro: Giochi Olimpici tra i rifiuti, allarme inquinamento a Guanabara Bay

Rio de Janeiro: Giochi Olimpici tra i rifiuti, allarme inquinamento a Guanabara Bay
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A Rio de Janeiro è allarme inquinamento nella Guanabara Bay alla vigilia dei XXI Giochi Olimpici, la cui cerimonia di apertura ci sarà il 5 agosto al Maracanà.

PUBBLICITÀ

A Rio de Janeiro è allarme inquinamento nella Guanabara Bay alla vigilia dei XXI Giochi Olimpici, la cui cerimonia di apertura ci sarà il 5 agosto al Maracanà. Una quantità enorme di rifiuti galleggiante attende le prime regate per la vela l’8 agosto.

Il rischio di infezioni è altissimo, avvertono i medici che invitano gli atleti alla prudenza. “Dovrebbero sforzarsi per quanto possibile di limitare il contatto con l’acqua, purtroppo la situazione è questa. Sarebbe meglio tenere la bocca e gli occhi chiusi, ma come possono riuscire a controllarsi? Potrebbero essere contaminati, anche se questo non significa necessariamente ammalarsi. Questo è il rischio che si corre entrando in contatto con l’acqua che è altamente inquinata”, dice il dottore Daniel Becker.

Recenti test hanno rivelato che la contaminazione si estende ben oltre la zona di mare prossima alla costa. La percentuale di colibatteri supera di 16 volte quella ammessa dalla legge brasiliana.

“Mi sono allenato dieci giorni fa e non posso dire che l’acqua era perfetta, che non c’erano rifiuti, ma rispetto a qualche tempo fa, la situazione è migliorata”, dice il velista basiliano Robert Scheidt.

Le autorità avevano promesso di completare per i Giochi la ristrutturazione dei sistemi di scarico e la bonifica della Guanabara Bay. Il tempo sta per scadere, ma i rifiuti sono ancora lì.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Brasile: schiuma tossica nel fiume, una città resta senz'acqua

L'Amazzonia in trappola fra la povertà locale e l'egoismo occidentale

Spagna, Palma di Maiorca si ribella al turismo di massa