This content is not available in your region

Turchia: 15 arresti dopo l'attentato a Bursa

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Turchia: 15 arresti dopo l'attentato a Bursa

Le autorità turche hanno arrestato 15 sospettati per l’attacco alla moschea di Bursa, dove una donna si è fatta saltare in aria questo mercoledì, provocando 13 feriti. I fermi sono stati compiuti in almeno 4 città diverse e provvedimenti nei confronti di altre persone potrebbero essere presi nelle prossime ore.

Bursa, situata nel nord-ovest, è la quarta città della Turchia, con attrattive turistiche e attività industriali collegate al porto di Istanbul.

L’azione non è stata rivendicata, ma secondo i media locali è probabile che la responsabilità sia dell’Isil, che ha causato altri attacchi nei mesi scorsi in Turchia.

La polizia cerca di identificare la kamikaze, che era stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza, e procede all’esame del DNA e di alcune impronte.

Intanto tra i feriti, otto rimangono ricoverati negli ospedagli della città, ma nessuno è in gravi condizioni.