This content is not available in your region

Due anni dopo il naufragio del Sewon, in Corea del Sud cerimonia di suffragio e ancora tanta rabbia

Access to the comments Commenti
Di Lilia Rotoloni
euronews_icons_loading
Due anni dopo il naufragio del Sewon, in Corea del Sud cerimonia di suffragio e ancora tanta rabbia

La Corea del Sud ricorda la tragedia del traghetto Sewol.

Devono dirci perché i nostri figli sono morti

Il naufragio, avvenuto due anni fa, aveva provocato 304 morti, molti dei quali studenti di un liceo della città di Ansan. Nove dei corpi non sono mai stati ritrovati.

I familiari accusano il governo di aver coperto responsabilità ad alto livello. Jeon Myung-sun è il padre di una delle vittime e presiede l’associazione che chiede verità e giustizia sull’accaduto:

Vogliamo davvero superare questo dramma. Saremmo in grado di tornare alle nostre vite ordinarie se i responsabili si assumessero le loro responsabilità. Devono scoprire la verità e spiegarci perché i nostri figli sono morti.

Solo 107 delle persone che erano a bordo si sono salvate. L’inchiesta ha stabilito che lo scafo trasportava il triplo del peso consentito. Vennero condannati il comandante e 14 membri dell’equipaggio per aver abbandonato la nave senza averne organizzato l’evacuazione.