EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Crisi rifugiati, emergenza bambini a Idomeni

Crisi rifugiati, emergenza bambini a Idomeni
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nella crisi rifugiati è esplosa un'emergenza più grande, i più piccoli già traumatizzati dalla guerra e dalla fuga, si ritrovano stipati a Idomeni: un campo progettato per ospitare 1500 persone ora ne

PUBBLICITÀ

Malati, affamati e impauriti. Sono i bambini del campo profughi di Idomeni, al confine tra Grecia e Macedonia. Sono in tanti. Buttati in un groviglio di fango, freddo e filo spinato.
Il 60% dei profughi arrivati in Europa ora sono bambini e donne, secondo il monitoraggio Unicef

Hazi Mohammad, padre del piccolo Hani, racconta: “Da due giorni, tutto quello che mangia, acqua o cibo, dopo cinque minuti lo vomita”. Nella crisi rifugiati è esplosa un’emergenza più grande, i più piccoli già traumatizzati dalla guerra e dalla fuga, si ritrovano stipati a Idomeni: un campo progettato per ospitare 1500 persone ora ne conta 13 mila.

Gli aiuti non bastano, come racconta Cecile Van Konijnenburg di “Medici senza Frontiere“http://www.medicisenzafrontiere.it/notizie/news/idomeni-tensione-e-caos-al-confine-con-la-macedonia:
“Le condizioni in cui si trovano compromettono la salute dei bambini. Piove e non hanno un riparo, si ammalano, hanno problemi respiratori. La nostra paura è che non riusciamo ad aiutare tutti, in tanti restano senza cure, non abbiamo abbastanza tempo per occuparci di loro, non ci sono tende per tutti e nemmeno abbastanza cibo”.

Al rischio per la salute fisica e mentale si aggiunge quello rappresentato dalle gang criminali. Oltre 10 mila bambini profughi negli ultimi due anni sono scomparsi dopo essere arrivati in Europa, secondo Europol.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'aiuto turco alle vedove siriane

Anche in Grecia trattori in piazza: gli agricoltori chiedono un maggiore sostegno al reddito

Lotta all'inquinamento, resistenza in Irlanda allo stop all'uso della torba come combustibile