EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Judo, Grand Prix Dusseldorf: Europa batte Asia

Judo, Grand Prix Dusseldorf: Europa batte Asia
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Grand Prix di judo in corso di svolgimento a Dusseldorf, seconda giornata: tra gli uomini – 81 kg, a portare a casa il metallo prezioso è il belga

PUBBLICITÀ

Grand Prix di judo in corso di svolgimento a Dusseldorf, seconda giornata: tra gli uomini – 81 kg, a portare a casa il metallo prezioso è il belga Bottieau, il quale sul filo di lana infligge un waza-ari al tedesco Maresch, argento.

Il 26enne porta a casa il secondo successo dopo quello conseguito lo scorso anno.

Medaglia di bronzo per il bulgaro Ivanov, vittorioso grazie a 2 shido al cospetto del mongolo Otgonbaatar, e l’altro judoka di casa, Ressel, il quale batte con uno yuko e un ippon il georgiano Papunashvili.

In questo gruppo, desta non poco scalpore la repentina sconfitta del n.1 del tabellone, il canadese Valois-Fortier.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)0; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));> Pubblicato da Antone Valois-fortier su�Giovedì 18 febbraio 2016

Nella categoria di peso uomini – 73 kg, che ha visto protagonisti anche gli italiani Esposito (settimo) e Parlati, il campione nipponico Shohei Ono regala un altro oro al suo Paese, dopo i 2 raggranellati nella giornata d’esordio.

In finale, superata la resistenza dell’azero Orujov, per effetto di un waza-ari su uchi-mata.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)0; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));> Pubblicato da Shohei Ono su�Sabato 16 novembre 2013

Bronzo per il sudcoreano An (giustiziere del mongolo Khadbaatar) ed il georgiano Shavdatuashvili, vincitore contro lo sloveno Draksic.

Nella categoria donne – 70 kg, successo a sorpresa per l’austriaca Graf, che al rientro da un infortunio batte la favorita giapponese Arai, per effetto di un veloce ippon.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)0; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));> Pubblicato da Bernadette Graf su�Mercoledì 24 giugno 2015

Bronzo per la tedesca Vargas, contro la britannica Conway, e la colombiana Alvear, sconfitta in semifinale dalla Graf ma vincitrice ai danni dell’israeliana Bolder.

Per chiudere, tra le donne – 63 kg, invece, a sbaragliare la concorrenza è la 25enne slovena Tina Trstenjak, la quale riprende confidenza con la vittoria, che latitava da 6 mesi.

La campionessa mondiale sconfigge la britannica Schlesinger per ippon.

Terzo gradino del podio per la russa Valkova, che in un solo minuto minuto annienta le velleità dell’israeliana Gerbi, e la mongola Tsedevsuren, la quale supera la svedese Bernholm.

PUBBLICITÀ

La sorpresa di giornata viene da Antoine Valois-Fortier, sconfitto al primo combattimento dal colombiano Castro.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)0; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));> Pubblicato da Rustam Orujov su�Giovedì 3 dicembre 2015

Infine, l’immagine del giorno vede protagonista l’azero Orujov, artefice di uno spettacolare ippon contro il mongolo Khadbaatar.

Il torneo tedesco assegna punti importanti in vista della qualificazione olimpica a Rio 2016: nell’ordine, 300 a chi vince una medaglia d’oro, 180 per l’argento e 120 per il bronzo.

PUBBLICITÀ
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Europei 2024, ha vinto la Spagna e Berlino esplode di gioia: l'Inghilterra perde un'altra finale

Euro 2024, l'Italia campione in carica fuori agli ottavi di finale: sconfitta 2 a 0 dalla Svizzera

Euro 2024, Germania e Svizzera pareggiano e passano agli ottavi, due giornate di squalifica a Daku