Mali: razzi contro una base dei caschi blu dell'Onu, 3 vittime

Mali: razzi contro una base dei caschi blu dell'Onu, 3 vittime
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Due peacekeeper della Guinea e un contrattista civile sono le tre vittime in Mali dei quattro o cinque razzi lanciati nella notte contro una base dei

PUBBLICITÀ

Due peacekeeper della Guinea e un contrattista civile sono le tre vittime in Mali dei quattro o cinque razzi lanciati nella notte contro una base dei caschi blu delle Nazioni Unite a Kidal, città nel nord-est del Paese. Contro la struttura sarebbero stati esplosi anche colpi d’arma da fuoco. Una ventina i feriti, quattro in condizioni gravi.

“Questi attacchi codardi non fermeranno la determinazione delle Nazioni Unite a sostenere il popolo del Mali e il processo di pace”, ha commentato il segretario generale di Minusma, la forza di pace delle Nazioni Unite dal 2013 nel Paese africano.

L’ex colonia francese è in emergenza terrorismo. Questo nuovo attentato arriva otto giorni dopo quello rivendicato dai jihadisti contro l’hotel Radisson di Bamako che ha ucciso 20 persone.

L’Onu si è impegnata a rafforzare le sue misure di sicurezza in Mali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mali: blitz libera gli ostaggi, molte le vittime

Morte Navalny: il mondo ricorda il dissidente, quasi 400 arresti in Russia

Germania: è morto Franz Beckenbauer leggenda del calcio tedesco