ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Afghanistan, bombardato per errore dalla Nato un ospedale di Medici senza frontiere, tre membri dello staff sono morti

euronews_icons_loading
Afghanistan, bombardato per errore dalla Nato un ospedale di Medici senza frontiere, tre membri dello staff sono morti
Dimensioni di testo Aa Aa

Tre membri dello staff di Medici Senza Frontiere sono rimasti uccisi in un bombardamento nel Nord dell’Afghanistan. Lo si è appreso dall’organizzazione su Twitter. Sarebbe stato un attacco da parte della Nato a colpire per sbaglio l’ospedale di Kunduz, città sotto il controllo dei talebani e da giorni teatro di scontri con le forze di sicurezza governative.Altre 30 persone risultano disperse. La struttura sanitaria è rimasta gravemente danneggiata.

Il personale presente sta lavorando senza tregua per fare tutto il possibile per garantire la sicurezza degli oltre cento pazienti presenti e dei familiari.

Le forze americane hanno condotto un attacco aereo su Kunduz che “potrebbe avere causato danni collaterali a una struttura medica della città”, ha ammesso il portavoce delle forze Usa in Afghanistan, colonnello Brian Tribus.