This content is not available in your region

Nuova contrazione per il commercio internazionale

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Nuova contrazione per il commercio internazionale

Possibile che anche la globalizzazione stia subendo un rallentamento? È la domanda che si pongono al CPB, istituto di ricerca olandese che monitora i flussi del commercio globale. Il quale, in volumi, si è contratto dello 0,5% nel secondo trimestre. Risultato: i primi sei mesi dell’anno sono stati i peggiori dal 2009, l’anno del tracollo finanziario.

Ma che cosa ha interrotto quel meccanismo che tradizionalmente vedeva il commercio mondiale crescere il doppio del Pil globale? Il rallentamento cinese, spiegano, ma anche la frenata delle importazioni di petrolio statunitensi e i movimenti di “rilocalizzazione” delle aziende.