EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Nuova contrazione per il commercio internazionale

Nuova contrazione per il commercio internazionale
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Possibile che anche la globalizzazione stia subendo un rallentamento? È la domanda che si pongono al CPB, istituto di ricerca olandese che monitora i

PUBBLICITÀ

Possibile che anche la globalizzazione stia subendo un rallentamento? È la domanda che si pongono al CPB, istituto di ricerca olandese che monitora i flussi del commercio globale. Il quale, in volumi, si è contratto dello 0,5% nel secondo trimestre. Risultato: i primi sei mesi dell’anno sono stati i peggiori dal 2009, l’anno del tracollo finanziario.

CPB World Trade Monitor June 2015 http://t.co/li5unVfwY7

— Giacomo Segantini (@JackSegantini) 26 Agosto 2015

Ma che cosa ha interrotto quel meccanismo che tradizionalmente vedeva il commercio mondiale crescere il doppio del Pil globale? Il rallentamento cinese, spiegano, ma anche la frenata delle importazioni di petrolio statunitensi e i movimenti di “rilocalizzazione” delle aziende.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni Francia, cosa cambia per l'economia se vince il Rassemblement national?

Dove è più costoso costruire appartamenti in Europa?

Macron ha bloccato la riforma dei sussidi per i disoccupati in vista dei ballottaggi