Nuove vittime in Turchia

Nuove vittime in Turchia
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nuove violenze in Turchia. Almeno 13 militari sono morti negli ultimi due giorni. Otto di loro sono stati uccisi da una bomba esplosa al loro

PUBBLICITÀ

Nuove violenze in Turchia. Almeno 13 militari sono morti negli ultimi due giorni. Otto di loro sono stati uccisi da una bomba esplosa al loro passaggio nella provincia sud-orientale di Siirt. L’attacco, che le autorità attribuiscono al PKK, ha provocato anche alcuni feriti.

Altri 4 soldati erano morti nella provincia a maggioranza curda di Dyarbakir, zona nella quale fonti curde denunciano massicci bombardamenti, con villaggi in fiamme e vittime.

A Istanbul, davanti al palazzo ottomano di Dolmabahçe, che ospita gli uffici del premier, si è verificata una sparatoria ed è esplosa una bomba. Non si segnalano feriti. Arrestati due dei presunti assalitori. L’area, che è anche una zona turistica, è stata chiusa al traffico.

Ankara ha lanciato una “guerra al terrorismo” dal 24 luglio contro l’Isil e il PKK, ma prende di mira essenzialmente i ribelli curdi, che, in risposta, hanno rotto una tregua in vigore dal 2013.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Turchia, incidente in funivia: un morto e sette feriti, passeggeri bloccati per circa un giorno

Turchia: incendio in un edificio nel centro di Istanbul, almeno 29 morti e otto feriti

"Turchi ingrati", così i sostenitori di Erdoğan dopo la sconfitta a Istanbul e Ankara