EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Kamikaze in un complesso delle forze speciali saudite. Almeno 15 morti

Kamikaze in un complesso delle forze speciali saudite. Almeno 15 morti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'attentato è il terzo in pochi mesi. Colpita una moschea durante la preghiera di mezzogiorno

PUBBLICITÀ

Un attentato suicida nella moschea di un complesso delle forze di sicurezza solleva interrogativi su possibili infiltrazioni jihadiste nei corpi speciali dell’Arabia Saudita.

Le autorità sostengono che l’attacco, avvenuto durante la preghiera di mezzogiorno ad Abha, capoluogo della provincia meridionale di Asir, sia stato rivendicato dal sedicente Stato Islamico.

[06.08-16:30] FOTO #Abha#Asir#ArabiaSaudita#ESPLOSIONE moschea +10 morti +31 #feritipic.twitter.com/9NnyW1v7S2

— Emergenza24 (@Emergenza24) 6 Agosto 2015

Correggendo un primo bilancio, il Ministero degli interni ha contato 15 morti, in larga maggioranza fra le stesse forze speciali. Resta da chiarire se gli attentatori fossero già all’interno della struttura o se siano riusciti a introdursi nel sorvegliatissimo complesso, che ospita il quartier generale di una speciale unità d’intervento.

People donating blood after a suicide bombing attack inside a mosque in #Abha killing 10-17 people & wounding 25. pic.twitter.com/QlnA5xuAps

— IraqiSuryani (@IraqiSuryani1) 6 Agosto 2015

La visita ai feriti del governatore provinciale non dissipa i dubbi sui ricorrenti attacchi dell’ISIL sul territorio saudita. Due attacchi ad altrettante moschee, rivendicati a maggio, avevano fatto 25 morti in una settimana.

Condividi questo articoloCommenti