Usa, il Pentagono propone di schierare 5mila uomini nei Paesi Baltici: un messaggio diretto al Cremlino

Usa, il Pentagono propone di schierare 5mila uomini nei Paesi Baltici: un messaggio diretto al Cremlino
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un gesto simbolico più di ogni altra cosa: gli Stati Uniti sono pronti a mobilitare gli armamenti necessari per 5mila militari in diversi Paesi

PUBBLICITÀ

Un gesto simbolico più di ogni altra cosa: gli Stati Uniti sono pronti a mobilitare gli armamenti necessari per 5mila militari in diversi Paesi Baltici e dell’Europa orientale. Così riporta il New York times sulla base di una proposta del Pentagono che avrebbe lo scopo di scoraggiare una possibile aggresione russa in Europa.
Carri armati, veicoli da combattimento di fanteria e altre armi pesanti sarebbero quindi pronti al servizio di 5mila militari americani da schierare tra Lituania, Lettonia, Estonia, Polonia, Romania, Bulgaria e forse Ungheria.

Nel caso venisse approvata, questa proposta
rappresenterebbe il primo grande dispiegamento militare statunitense di mezzi in Europa dalla fine della guerra fredda: un messaggio di fermezza diretto al Cremlino che possa rassicurare i Paesi membri della Nato vicini alla frontiera russa, dando loro un senso di protezione che manca dopo l’annessione della Crimea e la guerra in Ucraina.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, dove vanno i disertori russi: in Kazakhstan, ma senza una nuova vita

Moldova, timori per le influenze della Russia su presidenziali e referendum Ue

Guerra in Ucraina, Putin: "Colpire impianti energetici per influenzare industria ucraina"