Russia e Cina accedono ai file segreti di Edward Snowden: Londra costretta a ritirare i suoi agenti segreti

Russia e Cina accedono ai file segreti di Edward Snowden: Londra costretta a ritirare i suoi agenti segreti
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Russia e Cina hanno avuto accesso ad una serie di informazioni riservate che rivelerebbero dettagli sui movimenti e le operazioni degli agenti

PUBBLICITÀ

Russia e Cina hanno avuto accesso ad una serie di informazioni riservate che rivelerebbero dettagli sui movimenti e le operazioni degli agenti segreti britannici e statunitensi. Ecco perché la Gran Bretagna é stata costretta a ritirare i suoi agenti da alcuni Paesi definiti “ostili”. La rivelazione arriva dal britannico Sunday Times: a mettere in difficoltà l’MI6, il servizio segreto di Sua Maestà, sarebbe il dossier diffuso ormai due anni fa dalla talpa del Datagate, Edward Snowden, ancora rifugiato in Russia.

Mosca e Pechino, secondo quanto riporta il Sunday Times, avrebbero avuto accesso ai file e sarebbero riuscite a decriptare i segretissimi documenti, mettendo così a rischio la riuscita delle operazioni nonché la sicurezza degli agenti segreti britannici ed americani. Da Londra David Cameron assicura che l’incolumità degli uomini dell’MI6 è stata preservata.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Regno Unito: la prima passeggiata della baby giraffa allo zoo di Chester

Regno Unito: re Carlo appare in pubblico per la messa di Pasqua, assenti William e Kate

Kate Middleton annuncia di avere il cancro: messaggi per la principessa da tutto il mondo