Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Evasione da film da un carcere di New York

Evasione da film da un carcere di New York
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Come in un film: due detenuti,condannati per omicidio, sono evasi da un carcere di massima sicurezza nello stato di New York facendo un buco nel muro delle loro celle e seguendo poi una serie di tunnel fino ad emergere da un tombino all’esterno della struttura. “Un’operazione davvero precisa”, ha ammesso il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, che è andato di persona nella prigione.

La fuga dal Clinton Correctional Facility di Dannemora è stata scoperta alle 5:30 del mattino,quando le guardie sono entrate nelle celle per il consueto controllo. A quel punto si sono rese conto che nei letti dei due evasi c’erano solo dei manichini realizzati con lenzuola e magliette. Proprio come nel film con Clint Eastwood “Fuga da Alcatraz”.

Sono due detenuti molto pericolosi: Richard Matt, 48 anni, è stato condannato ad un minimo di 25 anni di prigione, con la possibilità di estendere la pena fino all’ergastolo, per aver rapito un uomo e averlo poi picchiato a morte. David Sweat, 34, è stato condannato al carcere a vita senza possibilità di libertà vigilata per aver ucciso un poliziotto. E’ la prima volta che dei detenuti riscono a evadere dalla prigione di Dannemora da quando è stata aperta, nel 1865.

I due detenuti hanno utilizzato trapani elettrici e attrezzi pesanti per fare il buco nel muro da cui raggiungere i tunnel sotto la prigione. Dove li abbiano presi non è ancora chiaro. All’uscita dell’ultimo tunnel, hanno lasciato un post-it con uno “smile” e la scritta: buona giornata.

Una ricompensa di 100 mila dollari è stata garantita dalle autorità a chi riuscirà a dare informazioni utili all’arresto dei due evasi.

La caccia all’uomo è in corso negli Stati Uniti e in Canada. Per il Governatore, si tratta di una vera e propria situazione di crisi nazionale.

Il governatore Andrew Cuomo ha scattato delle foto durante il sopralluogo: ha voluto ripercorrere tutto l’itinerario seguito dai detenuti.
https://www.flickr.com/photos/governorandrewcuomo/18348981070/in/album-72157654070293876/