Onu adotta risoluzione contro fonti di finanziamento dell'Isil

Onu adotta risoluzione contro fonti di finanziamento dell'Isil
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Una risoluzione contro le fonti di finanziamento del cosiddetto “stato islamico” e di altre organizzazioni jihadiste è stata approvata all’unanimità

PUBBLICITÀ

Una risoluzione contro le fonti di finanziamento del cosiddetto “stato islamico” e di altre organizzazioni jihadiste è stata approvata all’unanimità dal Consiglio di Sicurezza dell’Onu e dà alle Nazioni Unite il diritto di infliggere sanzioni economiche a chi non la rispetti.

Il testo, di iniziativa russa, proibisce il saccheggio e il contrabbando del patrimonio culturale di Siria e Iraq ed esorta gli Stati membri a non versare riscatti per gli ostaggi.

L’Onu a novembre ha affermato che le entrate quotidiane dell’Isil sono pari a una somma che va dai 740mila euro a quasi un milione e mezzo.

Nel mirino della risoluzione c‘è anche il commercio di petrolio da cui l’Isil ricaverebbe quasi 900mila euro
al giorno. Entrate che sarebbero diminuite a causa dei prezzi bassi del petrolio e a causa dei bombardamenti della coalizione internazionale contro le raffinerie.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Giornata mondiale della lotta all'Aids, ancora 1,3 milioni di contagi all'anno

Zelensky all'Onu, "Mosca usa qualsiasi cosa come arma contro di noi"

Sparatoria a Baltimora, durante una festa: almeno due vittime e 28 feriti