EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Gli espatriati classificano le migliori città europee per assistenza sanitaria, alloggi e vita sociale

Gli espatriati classificano le migliori e le peggiori città europee nel 2023
Gli espatriati classificano le migliori e le peggiori città europee nel 2023 Diritti d'autore Tabea Schimpf
Diritti d'autore Tabea Schimpf
Di Rebecca Ann Hughes
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Le città spagnole dominano la top ten delle destinazioni per gli espatri nel 2023

PUBBLICITÀ

Se state pensando di trasferirvi in un altro Paese o città d'Europa, questo è il momento giusto per fare il grande passo.

Le opportunità di lavoro a distanza sono numerose e decine di Paesi hanno introdotto visti mirati per i nomadi digitali.

Ma decidere dove trasferirsi non è una decisione facile ed è importante trovare un luogo che sia in linea con le vostre ambizioni di carriera e il vostro stile di vita.

Ogni anno InterNations, una comunità globale di persone che vivono e lavorano all'estero, conduce un sondaggio Expat Insider, un'ottima risorsa per chi vuole trasferirsi in un altro Paese.

L'organizzazione ha intervistato oltre 12.000 espatriati sulla facilità di insediamento, sul lavoro all'estero e sulle attività del tempo libero in 49 città del mondo.

La classifica comprende anche un indice Expat Essentials, che prende in considerazione i servizi digitali, la burocrazia, gli alloggi e la lingua.

Ecco le migliori (e peggiori) città europee per gli espatriati in questo momento, secondo i risultati della ricerca.

Malaga è la migliore città

Malaga è stata votata come la migliore città d'Europa e del mondo per gli espatri nel 2023.

Secondo i partecipanti al sondaggio, Malaga è la città più apprezzata al mondo per la cordialità, con quasi il 90% che afferma che i locali sono particolarmente accoglienti nei confronti dei residenti stranieri.

La città si è inoltre classificata al secondo posto a livello globale per la ricerca di amici e per la qualità della vita.

Si aggiudica il primo posto per il clima e il tempo piacevole, mentre l'ambiente naturale si posiziona all'ottavo posto: la città andalusa si colloca inoltre nella top 10 per i viaggi e il transito e per l'assistenza sanitaria e al 13° posto per il lavoro all'estero.

In negativo, la città si colloca al 41° posto per quanto riguarda il mercato del lavoro locale, anche se è in vantaggio nelle sottocategorie lavoro e tempo libero ed equilibrio tra lavoro e vita privata, aggiudicandosi il primo posto per entrambe.

Gli espatriati sono anche particolarmente soddisfatti della situazione abitativa a Malaga: gli alloggi non sono solo facili da trovare, ma anche facilmente accessibili.

In generale, la città è stata votata come una buona destinazione per gli espatriati con un budget limitato, classificandosi al primo posto nell'indice di finanza personale e in cima alla lista per il costo generale della vita.

Le città spagnole migliori destinazioni

Il secondo e il terzo posto nella classifica globale sono andati ad altre due città spagnole: Alicante e Valencia, mentre Madrid si è piazzata al sesto posto.

PUBBLICITÀ

Come Malaga, queste città hanno ottenuto buoni risultati grazie a punteggi elevati nella facilità di insediamento e nella qualità della vita, che creano culture accoglienti e convenienza economica.

Alicante ha mancato di poco il primo posto, soprattutto a causa della sua posizione in fondo alla classifica dell'indice del lavoro all'estero: gli espatriati riferiscono che la cultura aziendale locale non promuove la creatività, il lavoro indipendente o la flessibilità.

Le valutazioni sulle opportunità di carriera personale non sono migliori, con un 40° posto.

Alicante narrowly missed out on the top spot largely due to its bottom 10 ranking in the working abroad index.
Alicante narrowly missed out on the top spot largely due to its bottom 10 ranking in the working abroad index.Faisal

Alicante, tuttavia, eccelle nell'indice di facilità di insediamento e si aggiudica il primo posto nella sottocategoria cultura.

PUBBLICITÀ

Gli espatriati dicono di sentirsi a casa e di essere molto soddisfatti della loro vita sociale.

Il loro stile di vita non sembra essere limitato nemmeno dai costi: Alicante è al terzo posto nell'indice delle finanze personali.

La maggior parte degli espatriati (78%) è soddisfatta del costo generale della vita, rispetto al 44% a livello globale: la città è anche al 1° posto a livello mondiale per gli alloggi a prezzi accessibili.

Valencia è la migliore per assistenza sanitaria

A Valencia, che si è classificata terza nella classifica globale, le opzioni per il tempo libero sono un punto di forza e la città si colloca al primo posto per le opportunità sportive ricreative.

PUBBLICITÀ

Sia l'accessibilità economica che la disponibilità di assistenza sanitaria sono tra le migliori al mondo. 

Anche gli spostamenti non sono un problema: è facile muoversi a piedi o in bicicletta e i trasporti pubblici sono accessibili.

Tuttavia, il lavoro all'estero a Valencia non ha ottenuto lo stesso punteggio: le sue prospettive di carriera per gli espatriati (47° posto) sono le peggiori tra le città spagnole incluse nella classifica.

Se gli espatriati riescono a trovare un impiego, la mancanza di sicurezza del lavoro, anch'essa al 47° posto, è fonte di preoccupazione.

PUBBLICITÀ

Tuttavia, la maggior parte degli espatriati si sente benvenuta a Valencia e considera i residenti locali amichevoli. 

Otto su dieci sono soddisfatti della loro vita sociale, rispetto al 56% a livello globale.

Gli espatriati amano Madrid per la cultura

Al sesto posto, Madrid ottiene un punteggio elevato nell'indice della vita digitale per l'accesso a Internet ad alta velocità e l'accesso illimitato ai servizi online.

Tuttavia, oltre la metà degli espatriati intervistati afferma che è difficile vivere a Madrid senza parlare la lingua locale, mentre la sicurezza del lavoro e lo stato dell'economia locale lasciano molto a desiderare.

PUBBLICITÀ
Coming in 6th, Madrid scores highly in the digital life index for its high-speed internet access and unrestricted access to online services.
Coming in 6th, Madrid scores highly in the digital life index for its high-speed internet access and unrestricted access to online services.Victor

Il lato positivo è che le finanze personali causano pochi problemi e la città è al terzo posto nella classifica globale della qualità della vita.

Sia i trasporti pubblici che l'assistenza sanitaria sono considerati accessibili e la città si colloca in cima alla classifica anche per le opzioni di svago, la cultura e la vita notturna.

Problemi di sicurezza a Milano

All'altro capo della classifica, Milano si colloca all'ultimo posto per gli espatriati. 

La città italiana ha ottenuto un punteggio particolarmente basso per quanto riguarda la burocrazia, l'apertura di un conto bancario locale e l'ottenimento di un visto.

PUBBLICITÀ

Più di tre espatriati su cinque affermano che è difficile trovare un alloggio o vivere a Milano senza parlare la lingua locale.

La città non si comporta molto meglio nell'indice del lavoro all'estero, dove si colloca agli ultimi cinque posti: per quanto riguarda la sicurezza del lavoro e la sensazione di essere pagati in modo equo, Milano si colloca all'ultimo posto.

Sebbene gli espatriati apprezzino le possibilità di svago, in particolare l'opportunità di viaggiare, non si sentono sicuri e non sono soddisfatti dell'ambiente urbano. 

Un preoccupante 56% è insoddisfatto anche della qualità dell'aria, rispetto al 17% a livello globale.

PUBBLICITÀ

Roma, clima piacevole ma trasporti carenti

La capitale d'Italia non se la cava molto meglio, piazzandosi al penultimo posto. 

Si è classificata all'ultimo posto nell'indice del lavoro all'estero.

Gli espatriati non si sentono pagati adeguatamente per il loro lavoro e non sono soddisfatti del loro impiego, né della situazione finanziaria.

Italy's capital Rome comes in second last place in the expat rankings.
Italy's capital Rome comes in second last place in the expat rankings.Chris Czermak

Sebbene circa nove espatriati su dieci apprezzino il clima e il tempo a Roma, l'ambiente urbano non soddisfa le aspettative.

PUBBLICITÀ

Inoltre, mentre il 74% esprime il proprio entusiasmo per la vivace cultura e la vita notturna della città, il sistema dei trasporti si colloca al penultimo posto.

Amburgo, vita sociale insoddisfacente

Amburgo si colloca al 46° posto su 49 nella classifica delle città per espatriati 2023 ed è il luogo in cui gli espatriati si sentono più infelici in assoluto.

Oltre il 40% non è soddisfatto della propria vita sociale e il 35% non ha una rete di supporto personale: quasi tre su cinque affermano che è difficile farsi degli amici locali.

Anche ad Amburgo non è facile iniziare a lavorare: la città si colloca agli ultimi posti della classifica per quanto riguarda la facilità di trovare un alloggio e di cavarsela senza parlare la lingua locale.

PUBBLICITÀ

L'infelicità degli espatriati è alimentata anche dal clima piovoso e freddo e dalle limitate opportunità di viaggiare.

Gli intervistati in città sono invece più soddisfatti della loro vita lavorativa: Amburgo ottiene l'unica posizione nella 'top ten' per la sicurezza del lavoro e il 67% è soddisfatto del mercato del lavoro locale rispetto al 47% a livello globale.

Quali sono le peggiori città europee per gli espatri?

Le città europee dominano purtroppo la parte bassa della classifica: dopo Milano, Roma e Amburgo ci sono le capitali Berlino, Dublino, Londra e Parigi.

Berlino è tra i luoghi in cui è più difficile per gli espatriati trovare una vita sociale soddisfacente e i residenti sono considerati la seconda popolazione meno amichevole della classifica.

PUBBLICITÀ

Tuttavia, il 90% apprezza la scena culturale di Berlino rispetto al 68% a livello globale e l'85% apprezza l'ambiente urbano della capitale rispetto al 67% a livello globale.

Dublino offre agli espatriati ottime prospettive di carriera, ma questo aspetto è messo in ombra dall'elevato costo della vita e dall'inaccessibilità e indisponibilità dell'assistenza sanitaria.

A Londra, quasi tre espatriati su quattro hanno problemi con il costo generale della vita, rispetto al 35% a livello globale: quasi la metà dichiara che il proprio reddito familiare disponibile non è sufficiente per condurre una vita confortevole nella capitale britannica.

Gli espatriati apprezzano la fiorente scena culturale di Parigi, ma la trovano poco accogliente, difficile da gestire senza parlare la lingua e costosa.

PUBBLICITÀ
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sentirsi come a casa: ecco i Paesi europei dove è più facile stabilirsi come espatriati

Dubai, è Natale inclusivo per le comunità di espatriati

Che cos'è la regola dei 90 giorni in Europa e quali Paesi ne sono esclusi?